Migliori fotocamere Nikon: recensioni, offerte, le bestsellers Maggio 2020

Stai cercando opinioni per selezionare la migliore fotocamera Nikon e stai pensando a dove acquistarla?

Shopping Consultants ha preparato una rapida selezione delle migliori fotocamere Nikon e delle ultime offerte acquistabili online.

📷Selezione migliori fotocamere Nikon: le bestseller su Amazon

  1. Nikon D3500 Fotocamera Reflex Digitale con Obiettivo…
  2. Nikon Coolpix B600 Fotocamera Bridge
  3. Nikon D5300 Fotocamera Digitale Reflex + Nikkor…
  4. Nikon Coolpix B500 Fotocamera Digitale Compatta
  5. Nikon Coolpix B500 Fotocamera Digitale Compatta

Analizziamo le caratteristiche una per una:

Nikon D3500 Fotocamera Reflex Digitale con Obiettivo Nikkor AF-P 18-55, F/3.5-5.6G VR DX, 24.2 Megapixel, LCD 3", SD da 16 GB 300x Premium Lexar, Nero [Nital Card: 4 Anni di Garanzia]

  • Sensore in formato DX da 24.2 megapixel
  • Efficace processore di elaborazione delle immagini EXPEED 4
  • Nikon SnapBridge: connessione sempre attiva con il proprio dispositivo smart
  • Batteria ad alta capacità: fino a 1.200 scatti con una singola carica
  • Nikon D3500 + AF-P DX 18-55 VR, Cinghia, oculare in gomma attaccato, tappo corpo, batteria ricaricabile Li-ion, caricabatteria

Nikon Coolpix B600 Fotocamera Bridge, 16 Megapixel, Zoom 60X, Full HD, Sensore CMOS in Condizioni di Scarsa Illuminazione, Bluetooth, Wi-Fi, Nero

  • Obiettivo zoom ottico NIKKOR 60x; lunghezza focale di 24–1440 mm; estensibile fino a circa 2880 mm con Dynamic Fine Zoom
  • Filmati Full HD. È sufficiente premere il pulsante dedicato alla ripresa video per iniziare a registrare video Full-HD 1080 (25/30p o 50/60i) con audio stereo o filmati accelerati HS 1040 0,5x oppure HS 480 4x
  • Ampio monitor; monitor LCD da 3 pollici e 921k punti con luminosità regolabile; trattato con rivestimento anti-riflesso
  • Autofocus rapido; la funzione Scelta soggetto AF garantisce che i soggetti siano rapidamente messi a fuoco, anche in condizioni di scarsa illuminazione
  • Tocco artistico; modi creativi per personalizzare foto e filmati

Nikon D5300 Fotocamera Digitale Reflex + Nikkor 18/105VR, 24.1 Mbps, LCD HD da 3" Regolabile, SD da 8GB, 200x Premium Lexar, Nero [Nital Card: 4 Anni di Garanzia]

  • Sensore CMOS 23.5 x 15.6 mm
  • Sensibilità ISO da ISO 100-12.800 in step di 1/3 EV
  • Misurazione matrix o ponderata centrale: da 0 a 20 EV
  • Sistema di autofocus a scelta tra 39 o 11 punti AF
  • Con obiettivo Nikkor 18/105VR

Nikon Coolpix B500 Fotocamera Digitale Compatta, 16 Megapixel, Zoom 40X, VR, LCD Inclinabile 3", FULL HD, Bluetooth, Wi-Fi, Nero

  • 16-megapixel per immagini di buona qualità
  • controllo dello zoom laterale
  • pulsante di zoom "Snap-back"

Nikon Coolpix B500 Fotocamera Digitale Compatta, 16 Megapixel, Zoom 40X, ISO 125 - 6.400, VR, LCD Inclinabile 3", Full HD, Bluetooth, Wi-Fi, Nero [Nital Card: 4 Anni di Garanzia]

  • Funzionamento semplice e intuitivo con una qualità superiore dell'immagine
  • Zoom ottico 40x
  • Sistema VR (riduzione vibrazioni) a elevate prestazioni
  • SNAPBRIDGE: permette di mantenere una costante connessione a bassa potenza tra la tua fotocamera e ismart device per darti il pieno controllo dell'esperienza fotografica
  • Coolpix B500 nera, Cinghia della fotocamera, 4 batterie alcaline LR6/L40 (AA) (le batterie incluse sono destinate al solo utilizzo di prova), Tappo dell'obiettivo LC-CP31 (con cavo), cavo USB UC-E16

👌Nikon in promozione (Maggio 2020)

Panasonic DC-FZ82 Fotocamera 4K, 18.1 Megapixel, Obiettivo zoom 20-1200 mm, Nero

  • Sensore MOS ad alta sensibilità da 18.1 Megapixel
  • Dinamico zoom ultra grandangolare 20-1200 mm
  • Funzioni 4K Photo e 4K Video
  • Mirino di precisione LVF (Live View Finder) 1.170.000 pixel

Nikon Coolpix B500 Fotocamera Digitale Compatta, 16 Megapixel, Zoom 40X, ISO 125 - 6.400, VR, LCD Inclinabile 3", Full HD, Bluetooth, Wi-Fi, Nero [Nital Card: 4 Anni di Garanzia]

  • Funzionamento semplice e intuitivo con una qualità superiore dell'immagine
  • Zoom ottico 40x
  • Sistema VR (riduzione vibrazioni) a elevate prestazioni
  • SNAPBRIDGE: permette di mantenere una costante connessione a bassa potenza tra la tua fotocamera e ismart device per darti il pieno controllo dell'esperienza fotografica
  • Coolpix B500 nera, Cinghia della fotocamera, 4 batterie alcaline LR6/L40 (AA) (le batterie incluse sono destinate al solo utilizzo di prova), Tappo dell'obiettivo LC-CP31 (con cavo), cavo USB UC-E16

Nikon Coolpix B600 Fotocamera Bridge, 16 Megapixel, Zoom 60X, Full HD, Sensore CMOS in Condizioni di Scarsa Illuminazione, Bluetooth, Wi-Fi, Nero

  • Obiettivo zoom ottico NIKKOR 60x; lunghezza focale di 24–1440 mm; estensibile fino a circa 2880 mm con Dynamic Fine Zoom
  • Filmati Full HD. È sufficiente premere il pulsante dedicato alla ripresa video per iniziare a registrare video Full-HD 1080 (25/30p o 50/60i) con audio stereo o filmati accelerati HS 1040 0,5x oppure HS 480 4x
  • Ampio monitor; monitor LCD da 3 pollici e 921k punti con luminosità regolabile; trattato con rivestimento anti-riflesso
  • Autofocus rapido; la funzione Scelta soggetto AF garantisce che i soggetti siano rapidamente messi a fuoco, anche in condizioni di scarsa illuminazione
  • Tocco artistico; modi creativi per personalizzare foto e filmati

🏆La migliore fotocamera Nikon: il top

Nonostante ci siano moltissime offerte tra cui scegliere, Nikon D3500 Fotocamera Reflex Digitale al prezzo di 479,00 € per il nostro punto di vista risulta essere la migliore fotocamera Nikon per rapporto qualità costo disponibile sul mercato:

La migliore
Nikon D3500 Fotocamera Reflex Digitale con Obiettivo Nikkor AF-P 18-55, F/3.5-5.6G VR DX, 24.2 Megapixel, LCD 3", SD da 16 GB 300x Premium Lexar, Nero [Nital Card: 4 Anni di Garanzia]
  • Sensore in formato DX da 24.2 megapixel
  • Efficace processore di elaborazione delle immagini EXPEED 4
  • Nikon SnapBridge: connessione sempre attiva con il proprio dispositivo smart
  • Batteria ad alta capacità: fino a 1.200 scatti con una singola carica
  • Nikon D3500 + AF-P DX 18-55 VR, Cinghia, oculare in gomma attaccato, tappo corpo, batteria ricaricabile Li-ion, caricabatteria

Opinioni e commenti di clienti e consumatori

4,7 su 5   |  5 stelle 79%   4 stelle 16%   3 stelle 1%   2 stelle 1%   1 stella 2%  

Rolando
Entry level per l'amatore.... "professionista"
Ottima macchina che già conoscevo e abbiamo in gruppo acquistato per regalo ad un caro amico che quando l'ha vista non se l'aspettava ed è rimasto allibito di piacere. E' una reflex vera, ovviamente non paragonabile alle reflex Nikon professionali ma garantisco che non ti basta una vita per sfruttarne tutte le sue caratteristiche.

Gianluca
Ottima fotocamera per entrare nel mondo della fotografia digitale
La D3500 è una DSLR Nikon entry level, ovvero una reflex di base adatta per chi come me vuole avvicinarsi al mondo della fotografia digitale. Rispetto alle entry level Canon - EOS 2000D e 4000D - è di qualità superiore, ma anche il prezzo è più elevato. Non entrerò nei dettagli tecnici, che sono ampiamente disponibili sia sul sito del produttore che in svariate recensioni tecniche. Qui mi limiterò a segnalare alcuni punti di forza che ho ritrovato nella fotocamera in questione. Innanzitutto è molto compatta e leggera (per una reflex ovviamente), il corpo pesa meno di 400 g e si tiene bene in mano (non ho mani piccole). La costruzione è solida, i tasti e le ghiere sono disposti bene. Lo schermo LCD ha un'ottima risoluzione ed è pienamente leggibile anche al sole, però è fisso e non è touch. La batteria è ottima, l'autonomia dichiarata è di 1500 foto che è quasi da record per le fotocamere digitali in generale.
Venendo alle funzionalità, mi sento di segnalare le modalità Guida e SnapBridge. La prima consente agli amatori di impostare con estrema facilità e velocità la fotocamera per ottenere le composizioni più disparate (ritratti, scene notturne, macro, ecc.); ogni composizione è accompagnata da spiegazioni chiare che permettono di capire con chiarezza come impostare successivamente la fotocamera in autonomia. La modalità SnapBridge, invece, richiede l'attivazione del Bluetooth della fotocamera e consente di visualizzare e trasferire le foto scattate dalla D3500 ad uno smartphone (è richiesta l'installazione dell'app SnapBridge). E' possibile scaricare le foto sia a risoluzione piena che ridotta (2 MP), per una rapida condivisione sui social. L'app permette anche di scattare foto da remoto. Sottolineo che la fotocamera non è dotata di Wi-Fi, ma presenta le classiche uscite micro USB e micro HDMI per il trasferimento/visualizzazione delle foto. I relativi cavi di connessione non sono inclusi, mentre col corpo macchina sono forniti il tappo per l'obiettivo, la batteria, il caricabatteria (con adattatore per le prese elettriche italiane) ed una cinghia.
Al classico kit con ottica da 18-55 mm ho preferito l'ottica da 18-105 mm perché più versatile (buona sia per grandangoli che per foto telescopiche). L'obiettivo è di buona fattura ed è stabilizzato (VR). Viene fornito con i relativi tappi, un parasole ed una custodia morbida. Oltre al corpo macchina e all'obiettivo, il kit comprende una scheda SD Lexar (classe U1, UHS-1, 16 GB). La scatola del kit è prevista di sigilli Nital (kit ovviamente spedito e venduto da Amazon, che è rivenditore autorizzato da Nital). Sia il corpo che l'obiettivo possono essere registrati sul sito Nital per avere una garanzia aggiuntiva di 4 anni.
Concludo segnalando che acquistando questo kit entro il 15/01/2019 (rigorosamente venduto e spedito da Amazon) è possibile usufruire del cashback Nital che restituisce 100 EUR. L'importo è il medesimo a prescindere dal kit D3500 acquistato.

uomo

Qualità e qualità
La qualità delle foto e le buone lenti... L'unica cosa non esce dal cavo USB o dal filo per il nastro dell'obiettivo che non si perde

Massimo MaxPhoto
NIKON. E HO DETTO TUTTO…
Da Nikonista storico (avendo posseduto utilizzato e testato diverse decine di Reflex della casa Giallo-Nera) enorme era la mia curiosità nel provare la ultima nata nel comparto entry level di casa Nikon. Succede a modelli storici che hanno iniziato alla fotografia digitale milioni di appassionati a partire dalla D3000 poi alla D3100, D3200 (grande salto in avanti in qualità col sensore APS-C da 24 MPX) per arrivare alle recenti D3300 (di cui ho rilevato le grandi doti in rapporto qualità-prezzo in analoga recensione su questo stesso sito) e alla successiva D3400 che ha introdotto per prima la connessione Blutooth Low Energy in luogo della più complessa e vorace (di energia) connessione Wifi della sua predecessora. Pochi mesi fa viene presentata la D3500 la Reflex più economica del catalogo Nikon e pertanto grande era, come ripeto, la curiosità di conoscere di quali implementazioni avesse beneficiato rispetto alla D3400. Poche forse quasi inesistenti le differenze scorrendo le schede tecniche dei due modelli ma a ben guardare qualcosa di diverso c’è. E doveva esserci per far sì che Nikon in piena guerra di sopravvivenza, per l’avvento delle ‘miracolose’ mirrorless costretta a presentare la propria FF Mirrorless con la serie Z nata per contrastare lo strapotere di Sony in tale segmento di mercato, marcasse il territorio delle Reflex da sempre dominio incontrastato insieme alla rivale storica Canon. E, lo marcasse, nel segmento foriero dei numeri di vendita più importanti quello delle entry level (complice anche un passo falso della storica competitor Canon di cui parlerò più avanti). La 1° reflex di ogni appassionato ha un valore particolare, è molto pensata, ripensata, meditata, diciamo la verità chi non ha letto decine di recensioni, di prove tecniche o non ha richiesto decine di pareri all’amico fotografo più esperto prima di acquistarla? E soprattutto prima di SCEGLIERLA? La prima scelta la farà tra Canon e Nikon sbirciando sui campi di calcio quanti PRO hanno l’una e quanti l’altra, poi inizia a girare per il web cercando di capire i grandi Maestri cosa abbiano usato per produrre i loro capolavori (quasi che se Mc Curry avesse usato Nikon piuttosto che Canon o viceversa non sarebbe riuscito a ritrarre la ‘Ragazza Afghana’ in tutta la straripante e potente bellezza che la ha resa celeberrima in tutto il mondo) quando infine finalmente fa la sua scelta si convince che ha acquistato la migliore fotocamera del mondo. E’ ancora presto per capire, che la qualità di un brand, piuttosto che di un altro, la si giudica (semmai uno fosse preponderante sull’altro) dal parco ottiche proprietario, in maniera infinitamente più determinante che nella scelta di un body. Tanto acquisterà la reflex con il suo bravo 18-55 Kit e solo se capirà le potenzialità di una macchina a lenti intercambiabili rispetto ad una ad ottica fissa, si renderà conto ben presto che una Reflex la si compra se si vuol cambiare lente a seconda delle situazioni fotografiche. Mai, come ho più volte ripetuto ossessivamente nelle mie recensioni, per lasciarla morire con l’unica lente kit. E qui, come direbbe il Principe, casca l’asino. Gli uffici marketing delle major, che conoscono perfettamente la situazione su esposta fanno scelte opposte. Canon glorioso brand creatore di vetri e corpi di qualità estrema, ma anche di ottime entry level, decide di giocare la carta prezzo sia pure sacrificando la costruzione del suo più economico modello di ingresso, la 4000D per certi versi (non per qualità come vedremo) concorrente di tale D3500. Lancia infatti sul mercato la Reflex più economica del pianeta allo strepitoso prezzo di 275€ poco più poco meno. Enorme la meraviglia, ma enorme il successo di vendita, (è la Reflex più venduta in assoluto su Amazon). Una reflex ha da sempre avuto un costo medio (considerando inflazione e potere d’acquisto variati nel corso degli anni) di ca 500€, sempre con l’ottica kit di base il classico 18-55. Dunque uno ‘sconto’ ad es. rispetto ad una Nikon D3400 di quasi il 30% in meno!!! Cosa si sarà mai inventata per questo miracolo? Una ‘genialità’: la ha costruita INTERAMENTE in plastica!!! Compreso il bocchettone di attacco a baionetta ottiche (Mai vista una cosa simile prima, al mondo) riflettendo proprio sul fatto che molti inesperti fotografi in erba penseranno che già con l’ottica kit ed una Reflex fra le mani, hanno il meglio, dunque sarà necessario cambiare ottica innanzi al body? Ma….forse…no….Chissà!!!! Ci penserò domani, novello Rossella O Hara. E pertanto (ecco il ‘genio’ di chi ha avuto questa ‘idea spettacolare’) chi sse ne frega se la baionetta è di plastica, se poi non verrà utilizzata mai o quasi mai? L’importante sarà (pensa sempre ‘il genio’) che possiamo sbolognare il pezzo di plastica a 275€ in luogo dei quasi 500€ richiesti da Nikon per la sua ‘parzialmente metallica’ D3500. Ecco, se vi prenderete la briga di andare sul sito ufficiale Nikon a leggere le caratteristiche e le potenzialità di questa D3500 leggerete per ben 3 volte che ‘ha l’attacco ottiche in robusto metallo’ e che è ‘a prova di usura’. Nikon ci tiene, giustamente, a rimarcare la differenza. Però costa poco più di un centinaio di € in più. Naturalmente non vi aspettate una D850 o una Fujifilm d’altri tempi, anche qui il corpo è in plastica, ma perlomeno non in una componente strutturale come l’attacco ottiche a baionetta. Appunto, come in TUTTE le Reflex in robusto metallo.
Ma passiamo infine a capire se i soldi richiesti per tale prima Reflex sono ben spesi.
Prima differenza rispetto alla D3400 è proprio nel PREZZO. La D3500 costa in Italia un PO’ meno della D3400, poco, ma meno. Sul mercato USA la differenza di prezzo in favore della D3500 sfiora i 150$ (650$ al momento del lancio per la D3400, 499$ per la D3500). Non è ben chiaro il motivo di questa disparità di prezzo tra USA e Italia, ma tant’è. Ovviamente parlo a parità di tipo di garanzia (Nital con estensione a 4 anni) e di allestimento con il medesimo obiettivo kit il 18-55 VR II. Se proprio si vuole risparmiare qualcosina, si può optare per la versione del 18-55 NON VR. Ma lo sconsiglio decisamente viste le ovvie, limitate aperture massime di diaframma, di tale zoom (f3,5-5,6) non certo velocissime. Dunque in condizioni di basse luci o in scene in cui sono richiesti tempi di scatto rapidi, non settabili, appunto per la scarsa luminosità, il VR II di tale onesto vetro vi sarà di valido aiuto.
Seconda differenza: ERGONOMIA E COMANDI: molto più solida l’impugnatura grazie ad una ridisegnata in maniera molto efficace, PROTUBERANZA ANTERIORE in cui ad onta di dimensioni veramente contenute per una reflex, le dita trovano comodo alloggiamento anche per chi dispone di mani grandi. I comandi posteriori sono ora molto più razionali e disposti in maniera allineata ed intuitiva. Insomma niente di trascendentale ma ben disposti. Il live View mutua dalla D5300 la LEVETTA DI AZIONAMENTO, comodissima, accanto alla ghiera dei modi di scatto e non più col microscopico tastino rotondo posteriore. Tutti gli altri 7 tastini Play, Menu, Info, Pad direzionale,Zoom in più e meno sul fotogramma in play, modi di scatto (singolo, raffica 5 ftps, timer autoscatto ecc.) (prima frontalmente in basso affianco alla baionetta di attacco ottiche ora in posizione molto più comoda posteriormente) e cestino, sono perfettamente allineati a destra rispetto al display LCD NON basculante e NON touch . Ulteriori 3 tasti Sblocco flash pop-up, Info, e AE-L AF-L (blocco di esposizione e AF) sono ordinatamente allineati sulla fascia superiore sopra il display.
Mirino con correzione diottrica e alloggiamento (comodo) per il pollice concludono la vista posteriore. Insomma affinamenti ergonomici, non stravolgimenti, prodotto vincente non si cambia. Si migliora nei particolari.
Terza differenza : AUTONOMIA di batteria (identica EN-EL 14a a quella della D3400) che porta la già straordinaria capacità di 1200 scatti della D3400 ad un incredibile (per una batteria così piccola) 1500 frame per carica della D3500 (+30%) (metodo CIPA per ambedue misurazioni) che letteralmente straccia la concorrenza Reflex dello stesso segmento che non vanno oltre i 500-700 frame.
Ora una piccola personalissima considerazione in merito alla Barlettiana, annosa e stucchevole disfida: Reflex VS.Mirrorless. Due dei più strombazzati argomenti ‘a favore’ di una Mirrorless sono i presunti inferiori Peso e Dimensioni. Vero. In teoria. Reflex come questa pesano 365 grammi (ovviamente misurazione senza batteria e scheda di memoria che valgono all’incirca un 30-40 gr. In più) sono larghe 124mm.(identica alla D3400) alte 97mm. E spesse 69,5 mm.(6 mm. più sottile della D3400). Bene ora ditemi: macchine mirrorless di pari categoria sono più piccole? E di quanti mm.? Non mi risulta siano di dimensioni, apprezzabilmente, più piccole (ovviamente obiettivi a parte ma qui il discorso si fa complesso ed implica qualità dei vetri aperture massime e portata di estensione focale ma sono disposto ad ammettere che obiettivi mirrorless siano leggermente più corti (anche per diversi tiraggi) ma ora ditemi: quanti scatti fa con una batteria qualsiasi mirrorless di pari livello di questa Reflex? 200? 300? Facciamo 400? Ora ditemi per una giornata di scatti QUANTE batterie dovete portarvi ragionevolmente 2? 3? 4? Toh! E quanto peso ed ingombro nonché fastidio dà il portarsi dietro 3 o 4 batterie di riserva per evitare che si resti a corto di alimentazione? Meditate gente meditate. Ma facciamolo seriamente senza favole e senza modaiolissimi preconcetti.
Ah dimenticavo: scendete a bordo campo nella prossima partita di calcio della vostra squadra del cuore e contate tra i PRO che si guadagnano da vivere scattando, quanti di loro hanno Reflex (quasi alla pari tra Nikon e Canon) e quanti scattano con una mirrorless. Io ho visto quasi esclusivamente (uso il quasi per rispetto di colleghi che si portano ANCHE una mirrorless perché magari gliela hanno data da provare) REFLEX, di mirrorless (salvo che per alcuni videoblogger) neanche l’ombra!!!
Quarta differenza: Pixel effettivi del sensore 24,2 MPX, 24,78 totali contro i 24,72 della D3400!!! Giusto per far affermare a Nikon di avere ‘sviluppato’ il sensore. Speriamo sia foriero di infinitesimale migliore qualità!!! Comunque ambedue le camere sono OLP (Out Low Pass Senza Filtro Passa Basso per una definizione e nitidezza massime).
QUALITA’ DEI FILE E CAPACITA’ DI SOPPORTAZIONE ALTI ISO: Ho effettuato un migliaio di scatti in varie situazioni (Portraits Landscapes Blue Hour Notturni Street e Macro) con tre diverse lenti poste innanzi a questo ottimo corpo: un 24/70 f2,8 FF (improbabile che un amatore acquisti al modico prezzo di quasi 2500€ tale War Horse di Nikon). Lente assolutamente leggendaria, usata per capire i limiti di un sensore APS-C dalla risoluzione superba. Un unico aggettivo: SPETTACOLARI i file per qualità, colori, nitidezza, bokeh (Ritratti da urlo) Blue Hour da sogno, tramonti mozzafiato (con gli opportuni distinguo di una camera il cui corpo costa un quarto o un quinto del prezzo di tale obiettivo. Eccellente la tenuta ad alti Iso (3200 ma anche 6400 sfruttabilissimi) con range fino a ben 51.200 ISO. Seconda lente provata il 18-55 VR II kit. Ingombri contenutissimi, ottimo e non invadente per lo street, un po’ morbido ai bordi, soffre, come normale, in basse luci ed interni senza flash ma l’ottimo stabilizzatore di Nikon, 3 stop 3,5 stop li recupera in abbondanza. Scattare senza mosso ad 1/10, 1/6 e perfino con corretta postura (spalle attaccate ad un bel muretto e braccia rigorosamente serrate attorno al corpo) ad 1/4, è impresa tutt’altro che impossibile. Non male per una lente che in kit costa di suo 60-70 €. Collassabile dunque ridottissime dimensioni da chiuso, a questo prezzo non ha un buon rapporto qualità-prezzo: è letteralmente un regalo!!! Terza lente provata, il 18-105 f 3,5-5,6 VR altra lente con un mostruoso rapporto qualità-prezzo. Chiunque abbia letto altre mie recensioni sa quanto io ami questa lente che, per il prezzo a cui viene venduta, soprattutto in kit, è un autentico must-have per qualsiasi amatore. Non mi stancherò mai di ripetere: tutto è correlato al Prezzo. Come in Finanza un sottostante alla sua opzione put o call. Ottimo per la ritrattistica e come tuttofare da viaggio (con fattore crop classico di 1,5x è un 27-160mm 35mm.equiv.). E’ un compagno ideale per la D3500 in quasi tutte le situazioni fotografiche che possono allettare un fotoamatore.
Punti in comune con la ‘vecchia’ D3400 l’eccellente Modo Guida ideale per far capire ad un neofita ‘COME’ si scatta in ciascuna situazione tipica (Paesaggi, Ritratto, Action. Notturni ecc.) la macchina vi mostrerà i dati di scatto da lei prescelti per farvi appunto capire cosa fare quando rifarete la stessa foto, finalmente senza l’aiuto del modo Guida. Una Reflex con la sua Ghiera dei Modi PASM è la macchina ideale per imparare, passando dai modi a Priorità (Di Tempi (Shutter) o di Apertura di diaframma, o di Program (la camera setta la migliore coppia di Tempo/Diaframma) fino al Manuale in cui il fotografo setterà tutti i parametri in autonomia. Scene: in cui pre-settate ci sono tutte o quasi le situazioni fotografiche più comuni (Paesaggio,Paesaggio Notturno, Ritratto, Ritratto Notturno, Fuochi artificiali, Cibo,Tramonti, Neve, Spiaggia, Animali e forse ne dimentico qualcuno). Effetti Speciali e Ritocco On Camera: più o meno gli stessi di D3300 (cfr. mia approfondita recensione su questo stesso sito) uno su tutti: il Selezione Colore (in post scatto potrete scegliere uno o più colori primari RGB e tutti gli altri saranno visualizzati in B/N. Effetto bellissimo più difficile a spiegarsi che a realizzarlo, se naturalmente l’occhio (del fotografo come ho spiegato in altre mie recensioni) saprà cogliere predominanza di un colore che si staglia nettamente sugli altri. (Il cappottino Rosso della bimba in Schindler’s List con l’intera scena totalmente in B/N ad eccezione appunto del Rosso del cappottino della bimba che si aggira fra macerie soldati e desolazione).
Snapbridge che tramite App gratuita (su IOS e Android) Nikon WMU vi permetterà di avere nella Galleria del device (smartphone o tablet) IN TEMPO REALE le foto che state scattando (in formato reale o già ridotto pronte per essere inviate ai vari Social (Whatsapp, Twitter, Facebook ecc.) tramite BLE Bluetooth a basso consumo. AF a 11 punti, Raffica 5ftps, Video FHD a 60 p.,Processore Expeed 4 (lo stesso di D750) concludono una dotazione di assoluto rilievo per questa Primo Prezzo APS-C della casa Giallo-Nera.
CONCLUSIONI:
Una Reflex NON PUO’ costare 275 €, cosi come una Alfa Romeo NON PUO’ costare 8.000 € come una Panda. Come ho scritto in altra recensione: Comprereste mai un auto sia pure utilitaria e di basso costo, coi bulloni delle ruote in plastica? Credo proprio di no, ebbene una Reflex è un bene semi-durevole che se, ben costruita, sarà la vostra fedele compagna per molti anni. Amatela, compratele dei bei vestiti e gioielli (obiettivi) e lei vi darà grandi, grandissime soddisfazioni. Ma per favore non lesinate su un incongruo prezzo d’acquisto, meglio un paio di cene in meno con la vostra lei, piuttosto che un economico, pezzo di plasticaccia.
La prima Borsa Valori al mondo nacque ad Anversa nel 1531. La prima Reflex del mondo nacque nel 1917 in Giappone da Nippon Kogaku Kogyo che produceva i leggendari obiettivi Nikkor, che nel decennio 37-47 fornì anche alla allora nata Canon, dieci anni dopo Nippon Kogaku mise in commercio la prima Reflex si chiamava Nikon. (Fonte Wikipedia).
Il Pricipe Antonio De Curtis, in arte Totò, avrebbe detto: ‘Nikon. E ho detto tutto’.
Grazie a chi avrà letto questa recensione. Buona Luce a tutti

Juan

Una vera vergogna
La fotocamera è stata acquistata ristrutturata con un ottimo grado con un leggero segno anteriore inferiore a 0,5 mm, l'articolo ricevuto non corrisponde affatto, la fotocamera è fortemente danneggiata e graffiata piena di sabbia da spiaggia e senza gli accessori indicati come scheda di memoria, batteria e copriobiettivo. Tornato nella mia mattina dal riceverlo. Ora aspetta i soldi indietro.

leggi tutte le recensioni

Acquista la tua fotocamera ideale grazie alle indicazioni di Shopping Consultants!

Recensioni collegate

Ultimo aggiornamento 2020-05-31 at 10:16 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

shares